Chiusura degli Sportelli ACU Toscana

La Redazione ACU Toscana

APRE A MARINA DI CARRARA ALL’ ISTITUTO “EINAUDI-FIORILLO” DI MARINA DI CARRARA IL PRIMO CORSO PROFESSIONALE DI PRODUZIONI INDUSTRIALI SULLA MODA

Siamo molto lieti di pubblicare questa locandina con la quale si annuncia l’avvio del 1° Corso professionale di produzioni industriali a indirizzo Moda, nella provincia di Massa Carrara.

Questo corso, lo sentiamo un po’ anche ‘nostro’ in quanto attraverso l’attività educativo- formativa realizzata con una rete di scuole e l’USR per la Toscana, abbiamo contribuito indirettamente a far maturare una sensibilizzazione sulle filiere dell’abbigliamento anche ad altre scuole, come quella dell’Istituto del Polo Tecnico e Professionale “L. Einaudi-Fiorillo” http://www.barsantisalvetti.it/einaudi/jupgrade/index.php

Infatti, grazie al progetto ‘Vesto naturale e solidale’ – promosso dall’ACU Toscana e sostenuto dalla Regione Toscana con i fondi del Ministero dello Sviluppo Economico e della fattiva collaborazione dell’inter-rete NaturaleSolidale – si è iniziato a sviluppare un percorso volto  a far acquisire ai cittadini e ai ragazzi le competenze utili in ambito di trasparenza e tracciabilità delle filiere produttive, in  un’ottica di sostenibilità.

Ad oggi, il progetto sta continuando anche in altre regioni ed è stato condiviso, attraverso il CTC-Centro Tecnico per il Consumo, con altre dieci associazioni di consumatori le quali,  insieme alle  reti di interesse comune, continueranno a mettersi a disposizione del mondo della scuola per aiutare gli studenti nell’esercizio di cittadinanza attiva, consapevole e responsabile.

L’augurio è che alla scuola si iscrivano molti ragazze e ragazzi per promuovere un sistema moda di qualità.

Per informazioni: einaudi.fiorillo@ebarsanti.it

La Presidente ACU Toscana

Clara Gonnelli

E’ CONVOCATA L’ASSEMBLEA DEI SOCI DELL’ ACU TOSCANA SABATO 16 LUGLIO 2016.

Clicca qui per leggere l’Ordine del Giorno

Ufficio Stampa Acu Toscana

ACU TOSCANA HA ADERITO AL COMITATO PROMOTORE NAZIONALE del “NO WI FI DAYS”

Gli attuali limiti di sicurezza ambientale in Italia e in Europa non tengono sufficientemente conto del Principio di Precauzione e sono spesso condizionati da principi economici.

L’informazione è il solo strumento che i cittadini hanno per proteggersi e per esercitare in qualità di consumatori, scelte responsabili e consapevoli; questo anche per quanto riguarda l’esposizione a campi elettromagnetici e a sostanze chimiche presenti nell’ambiente e nei prodotti d’uso comune.

ACU Toscana ha aderito pertanto all’appello, dell’Associazione per le Malattie da Intossicazione Cronica e/o Ambientale A.M.I.C.A., di costituire un Comitato promotore nazionale per chiedere ai medici e ai politici una maggiore attenzione verso le cause tossiche ambientali di molte delle malattie più diffuse oggi.

In occasione del 30° anniversario del Web in Italia e dell’Internet Day promosso dal Governo (per presentare i progetti governativi della Banda Ultra Larga che prevedono di diffondere maggiormente la tecnologia  Wi-Fi nei luoghi pubblici), il Comitato promotore nazionale organizza per il 29 e 30 aprile 2016 il NO Wi-Fi DAY.

Ufficio stampa ACU Toscana

Clicca qui per leggere volantino

Clicca qui per leggere il Comunicato stampa



ANCHE L’ACU TOSCANA VUOLE DIRE LA SUA CIRCA IL REFERENDUM SULLE TRIVELLAZIONI DEL PROSSIMO 17 APRILE

Il prossimo 17 aprile gli elettori italiani saranno chiamati a pronunciarsi in ordine ad un quesito referendario richiesto, per la prima volta nella storia del nostro Paese, da alcune regioni (Basilicata, Marche, Puglia, Sardegna, Veneto, Calabria, Liguria, Campania e Molise) invece che dai comitati come solitamente accade. Si tratta di esprimere il proprio favore o meno, all’abrogazione della legge sulle trivellazioni, limitatamente alle parole “per la durata di vita utile del giacimento, nel rispetto degli standard di sicurezza e di salvaguardia ambientale” Leggi il resto di questo articolo »