Agricoltura

Spazio Contadino, è “un ‘iniziativa a carattere triennale, realizzata con il contributo della Regione Toscana, nell’ambito del  progetto filiera corta-rete regionale per la valorizzazione dei prodotti agricoli toscani”.

Lo  Spaccio dei prodotti è aperto

il martedì e il sabato dalle ore (8,00 alle ore 13,00)

Il Comitato tecnico, composto da produttori e consumatori, sorveglia sul buon andamento della gestione, collabora per il controllo e il rispetto del Regolamento di partecipazione, organizza le modalità di vendita, il calendario delle presenze e gli eventi di Spazio contadino.

Per la gestione dello Spaccio la Provincia di Massa Carrara si avvale del comitato tecnico di promozione e gestione di cui fanno parte:

Federazione provinciale Coltivatori diretti;

Confederazione Italiana Agricoltori;

Coordinamento toscano produttori biologici;

Crisoperla – Associazione dei produttori biologici;

Lunigiana Amica – Associazione di produttori;

ACU – Associazione consumatori Utenti;

GAS – Gruppi di Acquisto Solidale di Massa-Carrara.

Vedi programma degli incontri di sensibilizzazione a tema rivolti alla cittadinanza e al

mondo della scuola.

Pubblicato in Consumo sostenibile Mercati a filiera corta Bio

Comunicato stampa – Formaggio Capra Miele

Programma – Spazio Contadino

La presidente regionale dell’ACU Toscana Clara Gonnelli ha rilasciato su questo problema un’intervista a Toscana TV.

BREVE NOTA INFORMATIVA

Gli alchilesteri sono composti chimici che si formano naturalmente negli olii di oliva e la loro presenza aumenta conseguentemente a fenomeni di fermentazione e/o degradazione di olive di scarsa qualità (esempio olive danneggiate, troppo mature, conservate in condizioni non adatte o per lungo tempo prima di essere lavorate ecc.).

L’olio extra-vergine d’oliva è ottenuto dalla spremitura di olive mediante processi meccanici ed il prodotto d’origine deve arrivare al momento della frangitura del frutto in condizioni tali da produrre un olio esente da difetti sensoriali, ovvero il più possibile privo di cattivi odori, sapori e colori.

In base al loro stato di conservazione, dovuto talvolta anche a lunghi trasporti, le olive possono produrre una quantità più o meno elevata di alchilesteri. Leggi il resto di questo articolo »

CONCORSO BUONE PRATICHE  – CONCORSO RIVOLTO ALLE SCUOLE SECONDARIE DI SECONDO GRADO  presentato in occasione del seminario “Il costo sociale dei consumi”

Per comunicare la partecipazione al concorso promosso dall’ACU  Toscana “Le  buone pratiche” scrivere a concorso.buonepratiche@gmail.com

L’ATTIVITA’ EDUCATIVA DELL’ACU TOSCANA, E’ STATA INTEGRATA ALLE ATTIVITA’ PREVISTE DALLE ISTITUZIONI VERSILIESI SUL TEMA DEI RIFIUTI E DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA

VersiliaL’ACU Associazione Consumatori Utenti sede regionale della Toscana di ACU Onlus,  ha promosso nei giorni scorsi, un seminario di formazione a Viareggio, rivolto agli insegnanti del comprensorio versiliese e agli Enti Locali.

L’iniziativa è  stata integrata alle attività previste dal progetto di educazione ambientale che si sta realizzando sul territorio della Versilia sul tema  “La limitazione all’origine della produzione dei rifiuti e la raccolata differenziata”.

L’associazione consumatori partecipa al progetto della zona in qualità di partner  ed ha messo a  disposizione questo seminario dando un’opportunità formativa ai docenti delle  scuole e di confronto con gli Enti e le Amministrazioni.

Il  seminario  fa parte di un progetto di ricerca,  “Il costo ambientale e sociale dei consumi. ACU Toscana Informa 2009”. ed è   andato ad integrarsi con il progetto versiliese.

 

Hanno partecipato al seminario l’Assessore regionale alle Politiche dei consumatori Eugenio Baronti,  l’Unione di Comuni Alta Versilia, il CRED Versilia attraverso la  presidente della Conferenza Zonale dell’Istruzione Alessya Dini, la presidente dell’ACU Toscana Clara Gonnelli, l’agronomo dr. Francesco Petacchi, la rappresentante dei GAS Versilia Consuelo Matteucci e la rappresentante dello Sportello di consulenza ed assistenza al cittadino dell’ACU di Viareggio avv. Isabella Maggiorelli.

L’assessore regionale Baronti, ha esposto brevemente il piano regionale volto alla sostenibilità ambientale e sociale  asserendo che “...oggi i nostri consumi superano il 30%  la biocapacità del pianeta, occorre quindi lavorare per far crescere sempre più la consapevolezza in tutti i soggetti sociali, economici, politici ed istituzionali  il senso del principio della responsabilità e sostenibilità sociale, etica, energetica ed ambientale…”. Baronti ha portato inoltre molti esempi di “buone pratiche sostenibili” realizzate sia in Toscana che in altri Paesi incoraggiando i presenti a promuovere un diverso modello culturale.

La presidente dell’ACU Toscana Gonnelli ha affermato che “… Gli interessi economici legati a pratiche produttive  ed industriali, che nel tempo hanno creato inquinamento ambientale, hanno portato il mondo verso una strada, che rischia di essere di non ritorno se, in prima persona, i cittadini-consumatori-utenti, a partire dalle giovani generazioni,  non acquisiscono consapevolezza che con le loro scelte quotidiane contribuiscono ad aggravare un sistema già congestionato, il cui modello economico è fallito…”.

“Si può – ha ribadito nel suo intervento l’avv. Maggiorelli  - riuscire a riconvertire l’economia in termini di sostenibilità solo a patto che ci sia condivisione, accettazione, che si costruisca un consenso il più ampio e diffuso possibile intorno alla rivoluzionaria idea di economia intimamente vincolata al concetto di etica sociale…” Maggiorelli,  Ha spiegato poi le regole di un bando di concorso promosso dall’ACU Toscana a cui parteciperanno gli Istituti di Istruzione secondaria di secondo grado.

Petacchi ha posto l’accento sul fatto che gli insegnanti debbano sostenere gli studenti ad elaborare le nozioni apprese , incanalarle in un percorso fruibile dai ragazzi, traducibile gradualmente in cultura acquisita.

E’ intervenuta poi, Matteucci, della rete dei (GAS) Gruppi di Acquisto Locale della Versilia, che ha illustrato una nuova modalità di consumo consapevole che è propria di un’economia  che mette al centro le persone e le relazioni.

Alcuni istituti avranno la possibilità di aderire al progetto di ricerca sui modelli e stili di consumo promosso dall’ACU Toscana e dai soggetti partner, il quale  sarà realizzato  in stretta collaborazione con il corso di laurea specialistica Gestione e tutela dell’ambiente agro-forestale della  Facoltà di Agraria  dell’Università di Pisa.

PER INFORMAZIONI

Sportello territoriale di Viareggio si trova in:

Via S. Francesco, 43

Tel. e fax  0584/44393

cellulare 335 6860992

e-mail del progetto ACU Toscana:  concorso.buonepratiche@gmail.com

Sito Web: www.acutoscana.it


DOC 1 - Targa esternaLo Sportello di Viareggio, come gli altri Sportelli  dell’ACU Toscana, svolge oltre alle azioni a carattere educativo e di sensibilizzazione sulle tematiche del consumo consapevole e reponsabile, anche servizi di consulenza ed assistenza  rivolti ai cittadini.

Esso è accreditatato dalla Regione Toscana  in base alla Legge Regionale 9/2008.

Il Responsabile dello Sportello è l’avv. Luca Cecioni

agritour_newIl 13 novembre ha inizio l’ottava Edizione di Agri@tour salone nazionale dell’agriturismo presso il Centro Affari e Convegni di Arezzo.
Agri@tour è l’unica fiera, in Italia, dedicata interamente al mondo dell’agriturismo.
Quale luogo migliore poteva essere scelto come location per questo grande evento se non la città di Arezzo?
Arezzo, gioiello della regione Toscana, è una delle più importanti mete per il turismo verde. Arezzo è nota in tutto il mondo per le sue bellezze artistiche e paesaggistiche. Arezzo è una cittadina etrusca contornata da meravigliose campagne! Il Casentino, il Valdarno, la Valtiberina, la Valdichiana sono le aree di maggiore interesse per chi ha la passione del turismo verde, in queste vallate si può soggiornare negli splendidi casolari divenuti agriturismi.
Dormire in un agriturismo a Cortona o negli agriturismi di Anghiari, degustare la panzanella o la cacciagione cucinata negli agriturismo di tutta la provincia di Arezzo è uno dei più bei regali che possiamo farci.
L’ottava edizione di Agri@tour ha inizio il 13 novembre con una giornata dedicata interamente alla stampa e agli operatori di settore. L’apertura al pubblico è prevista per i giorni 14 e 15 novembre. La sede della fiera Agri@tour è il Centro Affari e Convegni di Arezzo, il costo del biglietto è di euro 5.
Agri@tour 2009 prevede un’edizione di grandi numeri: si preannuncia la partecipazione di oltre 3mila operatori del settore tra tour operator, agenzie viaggi, promotori del turismo verde ed operatori agrituristici, come operatori on line, tra cui non poteva mancare Agriturismo.com®.
Sin dalla prima edizione Agriturismo.com®, la guida on line dedicata agli agriturismi e alle strutture ricettive extra – alberghiere d’Italia è presente ad Agri@tour.
Ad Agri@tour sono presenti anche stand delle singole regioni con la promozione del proprio territorio, le strade del vino, itinerari insoliti, presentazione di parchi e oasi verdi.
Agiturismo.com® vi aspetta per conoscere di persona la domanda del turismo verde e presentare tutte le offerte agrituristiche presenti nelle regioni d’Italia. Se sei titolare di un agriturismo, Agriturismo.com® è lieto di illustrarti le diverse ipotesi di promozione per il tuo agriturismo.
Agri@tour non sarà solo punto di incontro tra operatori del settore agrituristico ed amanti delle vacanze verdi, ma avrà anche un ruolo centrale per la formazione di settore. Anche nella sua ottava edizione Agri@tour proporrà workshop, meeting e minimaster.
La formazione lascia spazio al divertimento ed al buongusto. Non mancherà in questa edizione l’ormai noto Campionato di cucina contadina in agriturismo. Il campionato è previsto per il giorno 13 novembre con l’intento di premiare la capacità degli agriturismo italiani di mantenere negli anni le tradizioni dei piatti italiani più antichi, ormai quasi dimenticati nelle nostre cucine e farli conoscere all’Italia e al mondo intero.
Il 14 novembre sarà la volta del Festival della Cucina Tradizionale, aperto al pubblico di Agri@tour invitato a gustare i deliziosi “piatti delle nonne” preparati dagli operatori degli agriturismi.
L’edizione 2009 di Agri@tour non manca di presentare la “fotografia del settore agrituristico” con interessanti dati statistici di settore e previsioni del trend futuro.
Arezzo, la bella cittadina toscana, è pronta ad accogliere gli amanti del turismo verde ospitando operatori del settore agrituristico e viaggiatori amanti del turismo verde negli agriturismi delle campagne aretine.

(Estratto da: intoscana.com)

Programma Agritour 2009