Articoli e comunicazioni dagli sportelli

Torna l’evento la ‘Toscana dei consumatori’, a Firenze, all’Ippodromo delle Cascine nel viale del Visarno il 7 e 8 dicembre. L’ingresso è gratuito con orario di apertura 9,00-17,00. L’iniziativa è promossa e realizzata dal Centro Tecnico per il Consumo (CTC) e dalle Associazioni dei consumatori (Associazioni) della Toscana, con le reti di interesse comune in qualità di partner,  e si svolge nell’ambito del programma generale di intervento della Regione Toscana con l’utilizzo dei fondi del Ministero dello Sviluppo Economico e il contributo della Camera di Commercio di Firenze.

L’evento è patrocinato dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, da Città Metropolitana e dal Comune di Firenze, dal MIUR-Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana ed è svolta in collaborazione con il Quartiere 1 e il Quartiere 4, ed il patrocinio del CONI Comitato Regionale Toscano per le manifestazioni di competenza.

Quest’anno la manifestazione è realizzata con nuove modalità e con una visione di lungo respiro: le associazioni dei consumatori hanno coinvolto, in particolare, il mondo delle piccole e medie imprese, con lo scopo di iniziare a costruire ‘alleanze di filiera’ per renderle sempre più trasparenti ai cittadini. Sono già una cinquantina le aziende che, in poco tempo, hanno aderito all’appello lanciato dalle associazioni dei consumatori e lo stanno facendo mettendo in piedi una manifestazione fieristica ed altre iniziative  all’insegna della sostenibilità, che la rappresentanza dei consumatori ha voluto chiamare la  FIERA DELLA TRASPARENZA.

I cittadini interessati a conoscere i processi produttivi e capire meglio quello che l’etichetta non dice, soprattutto se il consumatore si trova di fronte a prodotti provenienti da filiere globali. E’ proprio per questo motivo che le Associazioni dei consumatori della Toscana, per recepire questa istanza, hanno lavorato, per promuovere reti di soggetti appartenenti a varie realtà anche non toscane che, nel rispetto delle specificità locali,  abbiano interesse a costruire ‘alleanze strategiche’ con aziende che producono beni e servizi e che in un’ottica di ‘responsabilità  sociale condivisa’, assumono la  sostenibilità  come valore di impresa e indicatore essenziale  di  innovazione, riconoscibile dal consumatore rispetto ai criteri di trasparenza, tracciabilità, legalità, sicurezza, eticità, rispetto dei diritti umani.

La notizia è pubblicata sul portale Prontoconsumatore

Qui è possibile sfogliare la brochure dell’iniziativa online

Ufficio stampa ACU Toscana

A.C.U. Toscana – Grosseto , L.A.C, L.I.P.U. appoggiano la candidatura di Michele Scola

Riportiamo di seguito una loro comunicazione:

In questi giorni abbiamo letto sui giornali le varie prese di posizione e le proposte di candidatura a Presidente del Parco della Maremma .

Come comitati e associazioni ambientaliste che fanno parte o collaborano col Coordinamento dei Comitati e Associazioni Ambientali della provincia di Grosseto anche noi, vista l’importanza del Parco della Maremma, appoggiamo la candidatura del dott. Michele Scola presidente di Italia Nostra, per vari motivi.

1) Innanzitutto per rispondere al principio di equità , trasparenza e rotazione.

Sono presenti sul nostro territorio diverse associazioni ambientaliste nazionali (oltre che provinciali) con identiche competenze in materia ambientale e naturalistica, ma Legambiente da sempre è stata l’associazione scelta, all’interno della gestione del parco, in rappresentanza delle associazioni.

Questo non ci sembra corretto.

2) Italia Nostra come associazione è sempre stata presente ed attiva in ogni questione ambientale che ha riguardato la nostra provincia e ancor di più da quando Michele Scola ne è diventato il presidente e ha sempre collaborato col Coordinamento fin dalla sua costituzione.

Insieme abbiamo raccolto le firme e presentato in Regione Toscana nel 2010 la proposta di legge di iniziativa popolare di Ampliamento del Parco della Maremma, proposta contro la quale Legambiente si era espresso con parere negativo.

Nel 2014 insieme con Michele Scola abbiamo preso una forte posizione contro l’ipotesi di costruzione di un impianto a biogas dentro il parco della Maremma. Tale progetto era stato accolto invece favorevolmente da Lucia Venturi.

(In questa ultima gestione a nostro avviso ci sono stati anche inopportune proposte di interventi, sia di tagli in pineta a riserva integrale,che rimozione di tronchi in arenile protetto che ci hanno messo in allarme).

3) Egli risponde ai requisiti di competenza in materia, fondamentali per ricoprire questo ruolo. Oltre ad essere laureato in Scienze Forestali, fin dalla costituzione del Parco ha collaborato col primo Comitato Scientifico, e negli anni ha seguito e a partecipato alla stesura del Piano di gestione Forestale e ne ha diretto periodicamente i lavori .

Il suo nominativo è stato proposto dal Coordinatore Nazionale Parchi di Italia Nostra Ebe Giacometti e dalla presidente di Italia Nostra Toscana Maria Rita Signorini.

4)Fra l’altro la sua nomina non comporterebbe oneri per le casse della Regione, perché essendo pensionato, per questo tipo di incarico non potrebbe percepire nessun corrispettivo economico. Questo a dimostrazione della passione per l’ambiente e il bene pubblico.

Chiediamo agli Enti che hanno ricevuto le nomine di candidatura , con i relativi curriculum se gentilmente li rendono pubblici.

Grazie,

Lamberto Meschinelli

Coordinamento dei Comitati e Associazioni Ambientali prov di Gr. – A.C.U. Toscana  di Grosseto , L.A.C , L.I.P.U.

Myriam Croxatto Sportello A.C.U.Toscana di Grosseto

ACU Toscana torna a pubblicare Acu Toscana Informa, il bollettino periodico che ha come obiettivo la trattazione di specifici argomenti di tipo consumeristico.

Da oggi è possibile scaricare dal nostro sito alla Sezione ACU Toscana Informa l’ultima edizione dal titolo L’etichettatura nel tessile. Breve guida per il consumatore.

Tutti i bollettini sono scaricabili gratuitamente dagli utenti consumatori.

L’ultimo bollettino, il n.8, è stato realizzato nell’ambito della rete e delle iniziative realizzate dall’Associazione con il progetto educativo-formativo a carattere laboratoriale “Vesto naturale e solidale”, per la cui realizzazione si è fatta parte attiva nella promozione di una inter-rete denominata NaturaleSolidale, composta da una molteplicità di soggetti tra cui quelli del mondo istituzionale, scientifico e della ricerca, del mondo associativo, della cooperazione e delle imprese, coinvolgendo reti di scuole e reti di cittadinanza per la promozione di filiere trasparenti tracciabili e sostenibili.

La presente pubblicazione è nata in tale contesto a seguito di una richiesta dei soci dell’ACU di Livorno, nell’ambito dell’attività educativo-formativa promossa dallo sportello Prontoconsumatore sul tema dell’etichettatura del tessile.

Ufficio Stampa di ACU Toscana

“La Toscana dei Consumatori”, un evento organizzato dal Centro Tecnico per il Consumo e le Associazioni dei Consumatori socie, in collaborazione con la Regione Toscana, la Camera di Commercio di Firenze e l’Associazione Piazza di San Donato.

Due le tavole rotonde previste per la giornata:
Dalle ore 18:00 alle ore 18:45

La normativa relativa alla garanzia sugli elettrodomestici, le etichette sul risparmio energetico e come smaltirli in maniera eco-compatibile”

Dalle ore 18:45 alle ore 19:30

Le problematiche della contraffazione dei prodotti e le iniziative messe in campo per educare i cittadini a compiere scelte consapevoli circa l’acquisto dei prodotti contraffatti.

Con la partecipazione della Presidente di ACU Toscana, Clara Gonnelli.

Ore 20.00 Spettacolo teatrale “Tutto ciò che sto per dirvi è falso” di Andrea Guolo, con Tiziana Di Masi, a cura della compagnia teatrale La Piccionaia.

Primo spettacolo di teatro civile anticontraffazione che indaga il business della contraffazione a 360 gradi, gli ambiti in cui il falso prospera (agroalimentare, moda, farmaceutica, meccanica, audio/video, ecc.) e assicura utili alle mafie che lo gestiscono.

ACU Toscana sarà presente con uno stand informativo, dove saranno presenti consulenti esperti.

Locandina

Programma Tavole Rotonde

Leggi il resto di questo articolo »