Sport

Titolo: Seminario “Qualità dei servizi per l’ attività motoria, l’importanza della formazione per garantire la tutela dei cittadini consumatori utenti” – vedi Programma
Luogo: Firenze – Coverciano – Museo del Calcio
Ora inizio: 9:00
Data: 31 maggio 2010 Ora fine: 13:30

Il 31 maggio 2010 si svolgerà a Firenze il Seminario “Qualità dei servizi per l’ attività motoria: l’importanza della formazione per garantire la tutela dei cittadini consumatori utenti” promosso e organizzato dall’Associazione Consumatori ACU Toscana. I lavori si svolgeranno al Museo del Calcio di Coverciano, dalle ore 9,00 e si protrarranno per tutta la mattinata.

 Il seminario è realizzato con il finanziamento concesso dalla Regione Toscana e dal Ministero dello Sviluppo Economico nell’ambito del progetto ACU Toscana Informa 2009 ed ha come obiettivo centrale la sensibilizzazione della cittadinanza alla pratica sportiva e motorio-ricreativa quale corretto stile di vita e contestualmente la valorizzazione della formazione degli operatori del settore quale garanzia per i cittadini-consumatori-utenti.

 ACU Toscana ha voluto promuovere la tematica della formazione nel settore sportivo  in quanto è evidente come l’attività sportiva e motorio-ricreativa venga vista dai cittadini e dalle Istituzioni come uno strumento volto  ad attuare il diritto alla salute sia a livello terapeutico che preventivo e come tale necessita di operatori ampiamente professionalizzati; questo al fine di costruire strumenti condivisi per la promozione della salute sia a livello nazionale che a livello europeo.

 La giornata, coordinata da Clara Gonnelli Presidente ACU Toscana, si aprirà con il saluto della Regione Toscana e del Comune di Firenze, seguiranno gli interventi dell’Avvocato Lina Musumarra, Coordinatrice Rete europea ‘Il Movimento’, la quale illustrerà le importanti innovazioni relative alla tematica sportiva  all’interno del nuovo Trattato di Lisbona, del  Prof. Massimo Gulisano, Presidente Corso di Laurea in Scienze Motorie, e il Prof. Claudio Macchi, Presidente del Corso di Laurea in Scienze e tecniche delle attività motorie e sportive preventive e adattative e del Corso di Laurea in Management dello Sport e delle Attività motorie, i quali approfondiranno tematiche relative all’offerta formativa  dell’Università degli studi di Firenze nel settore sportivo.

 La giornata verrà poi completata dagli interventi del Prof. Fabrizio Balducci, Coordinatore per l’Educazione Fisica e Sportiva dell’Ufficio Scolastico Provinciale MIUR e del Prof. Marcello Marchioni, Preside “Istituto Dante Alighieri” Liceo Scientifico a indirizzo motorio-sportivo e componente Giunta nazionale CONI, i quali affronteranno gli aspetti relativi all’importanza della formazione degli operatori dello sport in ambito scolastico.

 Il seminario si concluderà con l’intervento di Pia Valota, Coordinatrice Network europeo ASECO-Alliance for Social and Ecological Consumer Organisations, illustrando le opportunità previste a livello europeo per la costruzione di strumenti condivisi volti alla promozione della salute a livello nazionale e sovranazionale.

 A conclusione del seminario sarà possibile visitare gratuitamente il Museo del Calcio che raccoglie cimeli e oggetti rappresentativi della storia del calcio i quali riescono a far percepire, grazie all’abilità degli organizzatori del Museo, i valori di lealtà, correttezza e senso di appartenenza che lo sport riesce abilmente a trasmettere.

 Ufficio Stampa ACU Toscana

347-6131552

Titolo: PRIMA CONFERENZA TERRITORIALE “Il costo ambientale e sociale dei consumi:verso rifiuti zero” – Programma
Luogo: Viareggio
Descrizione: I rappresentanti delle Amministrazioni competenti informano i cittadini-consumatori-utenti e il mondo della scuola circa l’attività svolta nel campo della riduzione dei rifiuti.
L’associazione ACU Toscana illustrerà i risultati del progetto di ricerca, condotta in collaborazione con l’Università di Pisa ed approvato dalla Regione Toscana nell’ambito del progetto regionale “ACU Toscana Informa”.
Una delegazione di studenti delle scuole degli Istituti di Scuola Media Secondaria di Secondo grado socializzerà i risultati degli elaborati dei partecipanti
al concorso “Le buone pratiche” promosso dall’ACU Toscana evidenziando i punti di eccellenza incontrati e le criticità.
Saranno premiate anche una delegazione di classi appartenenti alle diverse fasce scolastiche che hanno partecipato al Concorso sulle “Buone Pratiche” indetto dal Centro Risorse Educative e Didattiche della Versilia responsabile della attività educative del progetto di Educazione Ambientale .
L’obiettivo dell’iniziativa è quello di creare uno stretto
collegamento tra istituzioni competenti, i cittadini, le associazioni e la scuola per promuovere attivamente la
RIDUZIONE DEI RIFIUTI ED E QUINDI UN RISPARMIO RELATIVO
AI COSTI SOCIALI.
Ora inizio: 9.00
Data: 2010-05-27
Ora fine: 13.00

Titolo: Gli strumenti del “benessere”, sostenibilità dei consumi e comportamenti etici -  Vedi Programma
Luogo: Carrara, Complesso dell’ex Mulino Forti
Ora inizio: 8:30
Data: 2010-05-25
Ora fine: 18:30

A CARRARA UN OSSERVATORIO E UN CENTRO DI DOCUMENTAZIONE EUROPEO  PER PROMUOVERE  AZIONI DI TUTELA DEI CITTADINI, PER AMPLIARE LA COMUNICAZIONE, PER SOSTENERE LA DIFFUSIONE DELLA SOSTENIBILITA’ SOCIALE. L’ASL 1 DI MASSA CARRARA E’  INSIEME AI CONSUMATORI TOSCANI ED EUROPEI 

 Martedì 25 maggio, dalle ore 8,30 e per tutta la giornata, si terrà a Carrara in Via Carriona 40 (Nel complesso dell’Ex Mulino Forti),  il seminario “Gli strumenti del benessere, sostenibilità dei consumi e comportamenti etici” promosso dall’ACU Associazione Consumatori Utenti Toscana. Il seminario costituisce la fase finale del progetto regionale  “ACU Toscana Informa 2009” realizzato con il finanziamento concesso dalla Regione Toscana e dal Ministero dello Sviluppo Economico (L.R. 9/2008 art.6 comma 4 lettera b ai sensi del D.M. SE del 17/11/2008).

La giornata di studio ha l’obiettivo di creare sinergie utili, tra il mondo associativo e  della cooperazione e il mondo delle istituzioni aventi competenza nel settore della promozione della salute (Prevenzione dell’obesità , della bulimia ed anoressia e le concause e promozione dell’attività motoria e sportiva).  E’ infatti sempre più necessario e improcrastinabile istituire rapporti stretti di collaborazione che, con il concorso di più soggetti, rinnovino gli stili di consumo – favorendo quelli più consapevoli – anche integrando adeguate competenze in chiave di cittadinanza e promuovendo l’affinamento degli strumenti critici di pensiero.

 

Durante la giornata la presidente regionale dell’ACU Toscana  Clara Gonnelli e la coordinatrice del network europeo ASECO-Alliance for Social and Ecological  Consumer Organisations Pia Valota presenteranno l’ Osservatorio della comunicazione e della sostenibilità sociale”, uno strumento laboratoriale avente  il compito di promuovere azioni di tutela del cittadino ed  iniziative consumeriste,  in raccordo con altre associazioni europee di consumatori e reti della società civile.

 

I servizi dell’ASL 1 di Massa e Carrara – Unità Operativa Educazione Promozione alla salute, il Dipartimento della Prevenzione, l’Ambulatorio Integrato per il Trattamento dei Disturbi  del Comportamento Alimentare – hanno dato la disponibilità a collaborare fattivamente con l’ACU Toscana e con i  partner della rete europea, mettendo a disposizione uno spazio con funzione di Sportello Sperimentale per la tutela del consumatore, accreditato dalla Regione Toscana (L.R. 9/2008). Lo Sportello, al quale  possono rivolgersi sia i cittadini  che il mondo della scuola, è impegnato  sui temi dell’alimentazione, la sicurezza alimentare, la sicurezza nello sport e nell’attività motoria.

 

Contribuiranno alla giornata di studio ben tre dirigenti e funzionari di settore della Regione Toscana (Dr.ssa Antonella Turci Dirigente della Direzione Generale della presidenza Ufficio Tutela dei consumatori, le Dr. sse Anna Maria Giannoni e Marzia Fratti, funzionarie dell’assessorato del Diritto alla Salute e Politiche di Solidarietà della Regione Toscana), a testimonianza che le politiche dei consumatori non possono essere affrontate da un unico punto di vista  ma debbono essere prese in considerazione con una visione sistemica e interdisciplinare e soprattutto partecipata dalla cittadinanza.

Sono coinvolte ben due Facoltà dell’Università di Pisa: l’Istituto di Endocrinologia (in procinto di divenire Centro di riferimento europeo per l’obesità)  con il prof. Aldo Pinchera ed il prof. Ferruccio Santini e la ricercatrice di Dott.ssa Adanella Rossi della Facoltà di Agraria Dipartimento di Agronomia e Gestione dell’Agroecosistema.

Disponibile inoltre a seguire la validazione dei futuri processi di percorso educativo e formativo,  l’ANSAS – Agenzia Nazionale per lo Sviluppo dell’Autonomia Scolastica, rappresentata dalla prof. ssa Graziella Arazzi del Nucleo Liguria. Per la promozione dell’attività motoria, presente l’Ufficio Scolastico Provinciale con il prof. Mirco Diamanti e per la promozione dell’attività sportiva il  presidente del CONI provinciale Almo Cacciatore e molti altri più che qualificati relatori.

 

Molte le personalità presenti e i rappresentanti delle associazioni:  il vice presidente nazionale della Consulta Nazionale delle associazioni di volontariato per i Disturbi Alimentari Guerino Marcadella e la presidente della locale associazione ACCA Rosanna Viaggi, il presidente Nazionale ACU Roberto Saracino. Coordinano le sessioni insieme, alla presidente dell’ACU Toscana,  la giornalista Rosanna Ercole Mellone (Gruppo Repubblica L’Espresso e RAI 1)  e la giornalista e scrittrice Paola Dei.

Apriranno i lavori il sindaco di Carrara Angelo Zubbani, l’Assessore alle Politiche Sociali Massimiliano Bernardi e l’assessore Giovanna Bernardini  nonché il  Dr. Antonio Del Vino Direttore Generale dell’ASL 1.

 

Ufficio Stampa ACU Toscana (cell. 335 6860992)

 

Filigrane

‘Filigrane 2009. Giovani connessioni di comunità’ è il titolo scelto per la due giorni (19 e 20 novembre), che si terrà al Saschall e in altri luoghi di Firenze, durante i quali verrà tracciato bilancio del primo anno di attività del nuovo processo di politiche giovanili della Regione. Ci saranno personaggi del mondo del cinema e della musica, in grado di attirare l’attenzione dei ragazzi. Dai cantanti Paola Turci e Niccolò Fabi all’attore e padre del ‘Nido del Cuculo’ Paolo Ruffini, dai calciatori del Siena Codrea e Vergassola al comico e presentatore Gianfranco Monti. Ci sarà anche spazio per il confronto con esponenti del mondo politico, come il membro del cda Rai Giorgio Van Straten, il presidente della Regione Claudio Martini, gli assessori Enrico Rossi e Gianni Salvadori. Interverrà anche il sindaco di Firenze Matteo Renzi.

Il 20 novembre al Saschall si terrà la I Conferenza regionale sulle politiche giovanili. ‘Stati Giovanili 2009′ sarà il momento centrale della manifestazione, quello in cui i protagonisti dell’evento, i giovani, potranno confrontarsi ed aprire un dialogo con istituzioni ed esperti per verificare e riprogrammare le politiche che li riguardano da vicino. Oltre alla parte istituzionale (gli assessori Rossi e Salvadori, il sindaco Renzi e Andrea Sergio Fantoma, capo dipartimento del Ministero della gioventù) ci saranno Niccolò Fabi, Paola Turci ed il Tavolo dei giovani, delle istituzioni e delle reti. La conduzione è affidata a Gianfranco Monti.

Sempre il 20 novembre, alle 17, Paolo Ruffini e il presidente Claudio Martini daranno vita a ‘Fili e grane. Colloquio sul futuro’, un divertente faccia a faccia in cui punti di vista diversi cercheranno di affrontare i dubbi, le preoccupazioni e le perplessità che caratterizzano il mondo dei giovani.

L’apertura della due giorni è affidata a ‘Generazioni 2009′, la mattina del 19 novembre, una tavola rotonda che sarà ospitata presso la Facoltà di Scienze Politiche (al polo di Novoli), durante la quale verranno commentati i risultati della nuova ricerca IARD sui giovani in Toscana e presentato il percorso di politiche giovanili della Regione. Il saluto verrà dato dall’assessore Gianni Salvadori. Il programma al Saschall invece si aprirà il pomeriggio, alle 15.

All’interno del denso programma (consultabile su www.regione.toscana.it/filigrane) spazio per tanti altri eventi. Con cantieri e laboratori d’attivazione (il 20 novembre) è possibile, all’interno di vari temi (teatro, musica, sport, volontariato, cittadinanza ed altro ancora), cimentarsi e offrire la propria competenza ed esperienza al servizio di altri giovani. Aperti alla partecipazione e alla collaborazione di giovani, educatori, operatori, formatori, rappresentanti delle istituzi oni e delle associazioni ed amministratori, i cantieri sono dedicati ai ragazzi delle scuole superiori e prevedono attività interattive. Container (entrambi i giorni) offre una serie di spazi in cui associazioni, giovani ed istituzioni possono presentare i loro progetti e attività. Il Villaggio delle sperimentazioni permette di assistere, in giro per Firenze la mattina del primo giorno, a performance, laboratori, letture e incontri a tema. La sera del 19 novembre al Saschall largo ad alcune interessanti esperienze di musica, teatro, letture ed installazioni artistiche a cura di vari gruppi e band giovanili. Il 20 invece, sempre al Saschall, la Giornata regionale del servizio civile, organizzata da Regione e Crescit. E ancora il Mediacenter, realizzato in collaborazione con Toscana Notizie e intoscana.it, We.com, confronto tra Giorgio Van Straten e la giornalista Monica di Sisto, Eppur si muovono!, il racconto in video dei progetti giovanili.

Su www.intoscana.it streaming delle due giornate: il 19 a partire dalle 18, il 20 tutto il giorno.

(estratto da: regione.toscana.it)

Manca un punto di incontro tra giovani preparati e istituzioni, un momento che suggelli il passaggio del testimone. L’occasione promossa da «La Nazione», in favore della quale si sono mobilitate autorità, esponenti del mondo culturale e imprenditoriale, copre un gap vertiginoso e offre visibilità agli autori dei progetti mirati a riqualificare la città.
 
«Plaudo con il cuore a un’iniziativa che offre un’importante occasione di protagonismo alle nuove generazioni e che trova sbocco diretto con il Comune, che adotterà il progetto selezionato». Queste le parole del direttore de La Nazione Giuseppe Mascambruno che ha moderato la conferenza su «Come fare squadra» che ha aperto i lavori della tre giorni a Villa Bottini, con il ct azzurro Marcello Lippi. «Un evento — ha sottolineato Mascambruno — che sta dentro alla necessità ineludibile di rimuovere quel retaggio culturale, fatto di raccomandazioni e meccanismi lontani dalla luce del sole, per cui i giovani, pur pronti e qualificati, restano tagliati fuori. Occorre scalzare la mala pianta, per fare spazio a una generazione che trovo preoccupata e anche sedata, per restituire senso civico e nuovi valori laddove la politica è fallita non riuscendo a interpretare gli ideali. Un sistema che risulta bloccato, che si specchia in un’università che promuove corsi a dismisura e cattedre in famiglia, dove i rettori che restano negli atenei fino alla terza generazione. Il problema è serio e per questo ancor più meritevole è l’iniziativa della redazione lucchese».
 
Il capo servizio Remo Santini ha ricordato come la «chiamata» ai giovani meritevoli abbia avuto un immediato e massiccio riscontro con ben 50 progetti presentati in poche settimane per quella che si è attestata come autentica «fucina di idee in cui il comitato dei saggi prende per mano per il passaggio del testimone a favore dei giovani che hanno sviluppato l’idea nell’ottica di rendere più moderna la città». Santini ha ringraziato il redattore Cristiano Consorti, artefice dell’intero impianto organizzativo, il collega Marcello Petrozziello che ne è stato il motore e coordinato la comunicazione degli Stati Generali e l’intero comitato dei saggi.
 
Il sindaco Mauro Favilla ha sottolineato come Lucca «non viva contraddizioni tra il suo essere città storica e le iniziative fuori di ogni tradizione che la coinvolgono tutto l’anno: i Comics e Lucca Digital Photo Fest sono due esempi a dimostrazione che la città non si è mai fermata ma ha saputo mantenere i suoi connotati. E’ vecchia, sì, ma anche estremamente giovane. Perché i giovani sono il motore di tutto e il nostro compito è quello di valorizzare la loro professionalità». Il sindaco ha poi annunciato che il Comune farà suo il progetto migliore tra quelli presentati da questi giovani a Villa Bottini. Un bel riconoscimento concreto per le nuove idee.
«Non mi piace la retorica del declino – ha esordito poi il presidente della Provincia Stefano Baccelli —. I giovani messi alla prova rispondono sempre positivamente. Il tema è semmai come confezionare un sistema paese che riesca a liberare energie e talenti intellettuali anche al di là della risposta episodica».
 

Numerose le domande rivolte dalla platea al ct azzurro Marcello Lippi, specie sul carisma del leader in una squadra (il resoconto della conferenza su come fare gruppo è nelle pagine di Cultura & Spettacoli). «La capacità di un tecnico è quella di tirar fuori il leader dal gruppo. Magari ce ne fossero diversi al suo interno. Ma il vero leader — ha spiegato Lippi — è quello che mette la sua capacità al servizio degli altri e tutti devono sentirsi importanti. E un allenatore si deve far aiutare dal leader, dal capitano, a mettere sulla strada giusta chi non segue il gruppo o crea problemi. E se alla fine non si mette in riga, lo si fa fuori». Gli è stato anche chiesto se è difficile non convocare un giocatore per una partita e Lippi ha risposto che «Ognuno deve fare il proprio dovere e dare di più se vuole guadagnarsi il posto. Ma non si deve sentire una vittima». E la differenza fra un club e la nazionale? «Nel primo caso — ha ricordato — un tecnico ha un intero anno per lavorare, da luglio al giugno successivo, se non viene cacciato. Il Ct ha i giocatori a disposizione per una settimana ogni 40 giorno. Troppo pochi. Ecco perché è più un selezionatore». E quando finisce un ciclo? «Quando un tecnico non riesce più ad ottenere dai propri giocatori il massimo».

Laura Sartini , Luciano Nottoli

(Estratto da: lanazione.ilsole24ore.com)